Roma, 20 agosto 2015 – Può una donna di un metro e sessantacinque di altezza puntare a pesare 49 kg per sentirsi bella? Se per i medici questo peso è a rischio anoressia, per le italiane è il peso ideale per sentirsi affascinanti. Nel sogno di magrezza le italiane sono battute solo dalle cinesi che puntano a pesare 46 chili e 300 grammi. Le cinesi infatti sono in cima alla nuova classifica ‘Perceptions of perfection’ appena stilata da Fractl, agenzia di ricerche di mercato mondiali e commissionata dal colosso inglese di profumerie Superdrug, frutto di una corposa indagine dedicata a quale sia la forma femminile ideale per le stesse donne e come la bellezza si adatti alla cultura dei singoli paesi.

Se la Cina è al primo postoe l’Italia al secondo, su 18 paesi monitorati, la graduatoria prosegue con, al terzo posto, le ucraine (che si vedono belle a 54,4 kg), al quarto le inglesi (57,2), olandesi e argentine (57,6 kg) occupano il quinto e il sesto posto. Ago della bilancia sotto i 60 kg e che oscilla fra i 58,1 e i 59,9, in ordine dal settimo al dodicesimo posto, per statunitensi, filippine, messicane, siriane, sud africane ed egiziane. La classifica prosegue con 61 kg di bellezza per le serbe al tredicesimo posto e, al quattordicesimo, i 64 kg delle peruviane . Seguono le venezuelane (65,8), rumene (66,2), colombiane (66,7) e, al diciottesimo posto, le spagnole che si considerano belle alla soglia dei 70 kg di peso.

“In che modo lo sguardo femminile varia nel mondo? Da questa semplice domanda è nata l’indagine e così abbiamo chiesto a 18 graphic designer, 14 donne e 4 uomini di tutto il mondo, esperti di immagine femminile, di modificare col photoshop una figura femminile standard fornita da noi, una donna giovane, un po’ abbondante e alta 1,65 mt, per renderla più attraente secondo i canoni estetici del loro paese” – spiegano gli autori dello studio – “La percezione della bellezza e della perfezione hanno un profondo impatto culturale sulle donne. L’obiettivo di questo progetto è stato quello di comprendere meglio i canoni ideali di bellezza e vedere come variano in tutto il mondo. Le osservazioni che abbiamo raccolto sono intriganti e anche sorprendenti, come il peso ideale di cinesi e italiane che è a rischio anoressia se lo si confronta con l’indice di massa corporea”.

“La bellezza non può essere giudicata obiettivamente e la percezione della bellezza femminile agli occhi delle stesse donne, la maggioranza dei nostri giudici lo era,  è molto diversa di paese in paese perché filtrata dalla cultura” – spiegano gli autori dell’indagine – “Così le donne europee e le asiatiche, Cina ed Italia in testa, sognano di essere più più sottili, le americane del nord, del centro e del sud, amano il fisico a clessidra e fianchi e cosce robuste sono un plus”.

Nella carrellata fotografica si notano altri dettagli di fascino: reggiseno push-up e chiome lunghe per tutte le donne del mondo. Le nuance dei capelli variano drasticamente di paese in paese, vanno dal rosso al castano al nero corvino. E le bionde? Si sono estinte, almeno nei sogni femminili di bellezza. Di capelli chiari nelle foto ritoccate dagli esperti di look infatti non c’è traccia.

Lo studio e la carrellata di look dal mondo su: https://goo.gl/fp9Mzg