Luisa Ranieri alla notte degli Oscar 2022 sfoggia una chioma voluminosa, molto sexy e naturale. Bellissima, una donna moderna con un fascino alla Sofia Loren. Niente di ‘costruito’ per lei o capigliatura difficile da rifare. L’ho accompagnata a Los Angeles per prepararla alla cerimonia degli Oscar in occasione della candidatura del meraviglioso ‘E’ stata la mano di Dio’ dell’immenso Paolo Sorrentino.

Lavoro con molte dive che adoro, ho partecipato a diciotto festival di Venezia e cinque festival di Cannes. Per me questa è stata la prima volta alla cerimonia degli Oscar. Una soddisfazione indescrivibile, qui si respira aria di cinema ovunque (sono ancora a Los Angeles in questo momento). E’ un po’ come raccontato attraverso molte pellicole dedicate al cinema stesso. Avete visto La La Land? E’ proprio così, magia e fatica incluse!

‘Ciak si gira’ ad Hollywood, in scena gli Oscar

Donne da Oscar:

Luisa Ranieri si avvicina ai 50 anni, è una splendida donna piena di fascino ed una attrice di grande esperienza che si presta a ruoli anche coraggiosi e senza filtri (come nel film di Sorrentino). E non è l’unica.

Questa edizione degli Oscar ha visto in primo piano il ruolo delle donne, non solo perfette e giovanissime. Candidate, attrici, premiate oppure no, tutte hanno sfilato sul red carpet, e hanno avuto molto da dire, annunci e denunce inclusi e sono state superlative in ogni età, in ogni silhouette, in ogni stile per una festa che ha mostrato il merito anche al femminile, alla capacità delle donne di recitare contribuendo alla magia in cui ci immergiamo quando ci sediamo sulla poltrona per gustarci un film. Le attrici non sono più bambole sexy, si fanno valere e non hanno più ruoli cinematografici solo se giovanissime e sexy, almeno qui negli Stati Uniti dove qualcosa sta cambiando.  Le attrici agli Oscar sono tutte diverse e tutte ugualmente glamour in mille modi diversi.

La scelta del look da red carpet per Luisa Ranieri:

Insieme a Luisa abbiamo scelto un look naturale per le sue chiome, che esaltasse la bellezza mediterranea senza renderla troppo ‘costruita’ (non siamo cadute nella trappola del red carpet dove si rischia di sfilare acconciate in modo esagerato!!).

La preparazione del look di Luisa Ranieri per la notte degli Oscar 2022, dal mio profilo Instagram

All’abito rosso e sensuale di Versace che la avvolgeva perfettamente, ho perciò abbinato una chioma folta, libera, naturale. La riga di lato, le chiome in movimento. Il colore castano con sfumature nocciola per un effetto caldo intorno al viso  che le ha esaltato i lineamenti, il colorito, la luce sfavillante degli occhi e la forma carnosa delle labbra, senza però irrigidire il volto. Un effetto glamour per l’occasione e di grande sensualità.

Luisa Raineri, alla prima e unica nazionale a Napoli di ‘E’ stata la mano di Dio’, hair Domenica Ricciardi, foto dal profilo Instagram

La bellezza delle attrici alla notte degli Oscar:

Che dire di Jessica Chastain? Premiata come migliore attrice protagonista per Gli occhi di Tammy Faye, Michael Showalter, mostra un fascino ed una eleganza incredibili. Abito di Gucci, capelli rossi, ben pettinati, conosco il suo hair stylist, l’amico Renato Campora che la segue ed esalta il suo viso icona di eleganza nel modo migliore. Le ha raccolto i capelli in una coda, lasciando alcune ciocche libere. Capelli splendenti. Niente di troppo costruito, quindi. Premiato con l’Oscar anche il trucco! L’attrice ha fatto un discorso forte, importantissimo. Ha ricordato che il suicidio è una delle causa di morte più alte negli Stati Uniti e colpisce tante famiglie, come la sua.

Il premio come miglior attrice non protagonista è andato invece a Ariana DeBose per West Side Story di Steven Spielberg. In abito rosso scollato ed audace, di Valentino, mostra chiome corte e sbarazzine che le stanno perfettamente. E’ la prima donna nera appartenente alla comunità LGBTQ+ a vincere un Premio Oscar nella categoria Migliore Attrice. Nel discorso di ringraziamento ha stilato un vero e proprio manifesto politico e sociale, ricordando l’importanza di essere sempre sé stessi, a dispetto dei pregiudizi. Evviva le donne libere che sono loro stesse e vengono premiate!

Voglio anche parlare della bellezza moderna della splendida attrice dall’anima rock Kristen Stewart, dotata di una fisicità androgina, volto spigoloso, fascino pazzesco. Che dire di Kristen Durst? Bionda, elegantissima, raffinata. E Nicole Kidman? Col taglio bob è bellissima. Per me è affascinante quando mostra il suo lato ‘irlandese’ con chiome mosse, voluminose e rosse che sono la nuances migliore per la sua carnagione. Infine Joanna Scanlan, attrice britannica ai più sconosciuta, protagonista della bellissima opera prima After Love. Una  bellezza curvy,  sguardo empatico. E’ solare, accogliente. Non mostra alcuna incertezza, anche se qualche red carpet passato è stato meno riuscito.

Un selfie dietro le quinte, sono pronta per lavorare per la cerimonia degli Oscar 2022, foto dal mio profilo Instagram

Quale colore di capelli per mostrare fascino da red carpet?

So bene che il colore dei capelli esalta l’incarnato, gli occhi e le labbra e va scelto con cura. Se le giovanissime possono osare con colori vivaci, dal platino al total black, dopo i 40 anni di età i toni decisi appesantiscono i lineamenti ed aumentano gli anni. Al contrario le nuances più calde aiutano a rendere più dolci i lineamenti.

Questo significa che per tutte noi un nero corvino andrebbe abbandonato dopo i 40 anni, meglio nocciola, con riflessi ramati o castani, ad esempio.

Il biondo platino lasciatelo alle star e alle cantanti, si è più affascinanti se si scalda con toni meno gialli. La bellezza delle nuance ad effetto naturale e addolcente dei lineamenti over 40 si può esaltare con qualche meches di massimo uno o due toni più chiari per essere più glamour e affascinanti.

Quale taglio di capelli da red carpet o da serata sexy? 

Le giovanissime, di carattere, possono osare con i tagli del momento, corti e cortissimi, che stanno benissimo a look giovani e pelle di pesca. Loro possono anche provare tagli decisi, netti e asimmetrici.

Dopo i 30/40 anni è meglio valutare la forma del viso, la personalità ed il carattere prima di andare di forbici. Il corto non sta bene a tutte.

Il look migliore diventa quello che ti rende giovane e sbarazzina, glamour e affascinante.  Un taglio all’ultima moda, cortissimo, può attrarre chi desidera cambiare look o stile di vita ma potrebbe avere un effetto collaterale impressionante dopo una certa età: esaltare i difetti fisici, dalla pancetta alle culotte de cheval.  Perciò valutate bene!

Idem i capelli lunghi e lunghissimi, stesso effetto (avanti museo, dietro liceo…si dice).

I tagli di media lunghezza, come i nuovi carrè o scalati con le punte delle chiome appoggiate sulle spalle sono invece scelte che garantiscono effetti di grande fascino. Da preparare naturali, con onde, con punte mosse, oppure stirati… dipende dalla fisionomia e dai vostri lineamenti ma anche dall’occasione che si presenta.

Domenica Ricciardi

Il red carpet traccia la strada degli Oscar e dei grandi eventi cinematografici e televisivi, è la passerella destinata ai divi